BETA CAROTENE: UN ALLEATO PER L’ESTATE - Sifa Formazione

BETA CAROTENE: UN ALLEATO PER L’ESTATE

BETA CAROTENE: UN ALLEATO PER L’ESTATE
6 Luglio 2022 Fabrizio D'Agostino

Con l’arrivo dell’estate, l’innalzamento delle temperature e la conseguente prolungata esposizione ai raggi solari, la nostra pelle rischia di subire danni se non protetta adeguatamente. Una soluzione efficace consiste nel fare il pieno di beta carotene; una sostanza che appartiene alla famiglia dei carotenoidi, responsabile della colorazione giallo-arancio di molti vegetali. È anche un precursore della Vitamina A, in quanto può essere convertito, in caso di necessità, in retinolo.

Il beta carotene riveste la maggior importanza nutrizionale tra tutti i carotenoidi e, a differenza del retinolo, non risulta tossico per il fegato anche se assunto in dosi elevate. L’unico fattore da considerare in questo senso è che quantità eccessive di beta carotene possono influire negativamente sulla sintesi della vitamina D, portando una carenza di quest’ultima.  Per quanto riguarda i benefici, molte persone associano il beta carotene alla capacità di garantire un’abbronzatura “migliore”, ma in realtà i vantaggi per il nostro organismo sono molteplici e vanno oltre l’abbronzatura:

  • antiossidante: contrasta l’insorgere dei radicali liberi e lo stress ossidativo;
  • fonte di vitamina A: come abbiamo già visto, è la fonte per eccellenza di vitamina A. In caso di necessità, il beta carotene viene convertito dall’organismo in vitamina A o retinolo, responsabile del mantenimento in buona salute di vistapelle e denti, oltre che coinvolta in un sano sviluppo osseo e nel rafforzamento del sistema immunitario. I benefici del betacarotene aumentano in caso di assunzione contemporanea di vitamina Cvitamina E e zinco.
  • alleato della vista: è molto utile alla vista e permette di migliorarla nel caso di cecità notturna. Una carenza di vitamina A può causare anche secchezza della cornea oculare;
  • rinforza il sistema immunitario: aumenta il numero di linfociti nel sangue, migliorando la risposta del sistema immunitario contro gli attacchi ad opera degli agenti patogeni;

Esso svolge una funzione fondamentale per la salute della pelle, specie per chi cerca un’ottima abbronzatura. Elevati livelli di questa sostanza permettono proprio di ridurre la sensibilità della nostra pelle verso i raggi solari e quindi di conseguenza ridurre il rischio di scottature. Il beta carotene si deposita infatti sulla pelle, conferendole un aspetto dorato ed un colore più scuro molto simile all’abbronzatura solare. È per questo motivo che viene spesso consigliato come integratore pro-abbronzatura (pur non trattandosi di un’abbronzatura vera e propria, in quanto il processo non coinvolge la sintesi di melanina). Soprattutto contribuisce a ridurre la sensibilità della pelle esposta ai raggi del sole. In particolare, chi ha una pelle chiara dovrebbe fare uso di una crema solare contenente carotene in modo da evitare di procurarsi una scottatura. Bisogna precisare, quindi, che questa sostanza non è in grado di fare da schermo ai raggi ultravioletti potenzialmente dannosi per la pelle; la sua azione protettiva è dovuta alle sue proprietà antiossidanti. Inoltre, il betacarotene proposto come crema o integratore non è in realtà in grado di favorire o stimolare in qualche modo l’abbronzatura: la colorazione più scura e dorata che la pelle assume con l’utilizzo di creme o integratori non dipende dall’esposizione ai raggi solari, in quanto nell’azione del betacarotene non è coinvolta la melanina, cioè il pigmento realmente responsabile dell’abbronzatura, che naturalmente fornisce fotoprotezione.

 

Il fabbisogno quotidiano di betacarotene in un adulto varia dai 2 ai 4 mg. La sua carenza non causa problemi di salute, almeno che non sia associato a una carenza di vitamina A, a seguito di cui si possono manifestare problematiche quali: maggiore possibilità di contrarre infezioni, disturbi alla vista, difficoltà dei processi di crescita. L’assunzione eccessiva di betacarotene deve essere evitata dalle donne in gravidanza o che stanno allattando. In condizioni normali, un eccesso di betacarotene può portare a disturbi come l’alterazione del colore della pelle. Tali disturbi però svaniscono con la diminuzione di carotene assunto.

Proprio perché si tratta di un importante precursore della vitamina A, il betacarotene è spesso indicato con il nome di provitamina A. Come gli altri carotenoidi, è liposolubile, cioè si scioglie per l’azione dei lipidi (cioè i grassi), mentre non si diluisce in acqua; inoltre è sensibile all’azione della luce e del calore.

Nel corpo umano, il betacarotene viene trasformato in vitamina A all’interno dell’intestino grazie all’enzima carotenasi; la vitamina A così prodotta viene immagazzinata nel fegato, che la rilascia nel tempo a seconda delle esigenze dell’organismo. Per garantire un apporto adeguato è sufficiente seguire una dieta sana ed equilibrata, che preveda il consumo di una corretta quantità di frutta e verdura che, sono ricche di questa provitamina.

Poiché il betacarotene è piuttosto sensibile al calore, per assumerne maggiori quantità attraverso la verdura è bene consumarla cruda o non eccessivamente cotta ed evitare la frittura. Sebbene il consumo in quantità adeguate di prodotti alimentari ricchi di betacarotene sia sufficiente per godere dei molti benefici associati a questa provitamina, una eventuale integrazione potrebbe essere utile in alcuni casi:

  • negli anziani
  • nelle persone che trascorrono lunghi periodi di tempo esposte ai raggi solari per un’ulteriore protezione della pelle
  • per chi assume alcol, in modo da contrastare l’azione distruttiva dell’etanolo nei confronti della vitamina A accumulata nel fegato.

Inoltre, per favorire l’esposizione sicura ai raggi solari e l’abbronzatura, nelle settimane precedenti può essere utile aumentare l’apporto di betacarotene con la dieta ed eventualmente, se questo non fosse sufficiente, con specifici integratori.

Va sottolineato, però, che prima di assumere qualunque integratore, è sempre opportuno consultare il proprio medico.

 

AUTORE

Dott. Fabrizio D’Agostino

  • Laureato in Scienze Motorie
  • Laureato in Biotecnologie per la salute
  • Laurea specialistica in Scienze della Nutrizione Umana
  • Master in Dietetica Applicata allo Stile di Vita: dalla Sedentarietà all’Attività Sportiva
  • Presidente della SIFA (Società Italiana Fitness e Alimentazione)
  • Ideatore del software per l’allenamento Fitnessplay.net
  • Ideatore del software nutrizionale Sifadieta.com

 

BIBLIOGRAFIA

www.farmaeurope.eu

www.humanitas-care.it

 

Comments (0)

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Call Now Button