COME FAVORIRE LA DETOSSIFICAZIONE EPATICA - Sifa Formazione

COME FAVORIRE LA DETOSSIFICAZIONE EPATICA

COME FAVORIRE LA DETOSSIFICAZIONE EPATICA
2 Febbraio 2022 Fabrizio D'Agostino
In Blog, Nutrizione

Il fegato è il più importante organo coinvolto nel processo di detossificazione. Esso è responsabile della metabolizzazione di molte sostanze esogene ed endogene per il loro utilizzo o per la loro eliminazione. Il fegato funziona come una sorta di filtro per le tossine ed il suo corretto funzionamento è essenziale per proteggere il corpo dalle intossicazioni.

Alla incredibile velocità di circa 2 litri al minuto il fegato filtra il sangue che proviene dall’intestino, rimuovendo il 99% delle sostanze tossiche incluso farmaci, alcool, solventi, formaldeide (uno dei più potenti cancerogeni, prodotto finale della degradazione di vari dolcificanti e qui lancio un sasso che forse riprenderò), pesticidi, additivi alimentari, ormoni di sintesi. Il fegato tra l’altro elimina le sostanze tossiche anche trasformandole in bile, che viene prodotta dal fegato al ritmo di circa 1 litro ogni giorno.

Ma la bile per essere eliminata dal corpo si deve legare alle fibre ed è per questo che una dieta ad alto contenuto di fibre è essenziale per la detossificazione. LA tipica dieta occidentale apporta poche fibre e la muscolatura del colon non è stimolata sufficientemente per promuovere la eliminazione delle feci. Per questo motivo senza sufficienti fibre le tossine della bile, non legate alle feci con le fibre, vengono riassorbite causando un ulteriore insulto alla salute gastro-intestinale.

Ci sono due differenti sistemi di disintossicazione nel fegato:

FASE  I (Di Attivazione)

FASE II (Coniugazione/Eliminazione).

Sia la FASE I che la FASE II lavorano in sinergia per eliminare le tossine e quando uno di questi meccanismi si inceppa, il risultato è l’accumulo di tossine nell’organismo.

La FASE I di disintossicazione è mediata dagli enzimi del fegato della famiglia del citocromo P450, il cui compito è spezzare i composti tossici tramite meccanismi di ossidazione , idrossilazione, riduzione e dealogenazione in metaboliti intermedi che possono poi essere eliminati direttamente  o passare alla FASE II.

Nella FASE II i metaboliti intermedi sono coniugati tramite processi di solfatazione, glucoronidazione, acetilazione, metilazione, coniugazione aminoacidica e tramite il glutatione resi  idrosolubili in maniera che possano essere eliminati tramite le vie urinarie e l’intestino.

Le crucifere sono vegetali (cavoli, broccoli, cavoletti di Bruxelles, rape, rutabaga, crescione,  ravanello) che appartengono alla famiglia delle Brasicacee. Queste piante hanno dimostrato esercitare notevoli effetti antitumorali; sono in grado di indurre la FASE I e la FASE II. Le crucifere contengono delle sostanze fitochimiche disintossicanti denominate glucosinolati. Queste molecole contengono zolfo che contribuisce al loro particolare gusto e odore. Quando queste crucifere sono masticate e digerite, un enzima chiamato mirosinasi viene liberato e catalizza la trasformazione dei glucosinolati  nei metaboliti bioattivi. Alcuni di questi metaboliti sono gli isotiocianati e gli indoli. Entrambi questi metaboliti sono in grado di attivare sia la FASE I che la FASE II.  In maniera specifica gli indoli e soprattutto l’I3C (indolo 3 carbinolo) è in grado di esercitare un potente effetto antiestrogenico.

L’indolo 3 carbinolo protegge contro i tumori ormonodipendenti perché indirizza in maniera specifica il metabolismo degli estrogeni. Gli estrogeni metabolizzati a livello epatico possono diventare estriolo o catecolestrogeno o estrone. Mentre il primo in eccesso ha un effetto cancerogeno, il 2° non agisce sulla crescita dei tumori. Altre sostanze, che possono essere utilizzate soprattutto sotto forma  di integratori, possono aiutare la FASE II del fegato: per es., l’Acetilcisteina e l’acido lipoico. Queste sostanze sono i naturali precursori del più potente antiossidante e detossificante composto del nostro corpo: il GLUTATIONE.

Il Glutatione è un enzima della FASE II di coniugazione e aiuta il fegato ad eliminare tutta una serie di potenziali tossine. L’invecchiamento, la cattiva nutrizione e lo stress, riducono i livelli di Glutatione.

Anche la curcumina, che è una spezia contenuta nel Curry, è un potente attivatore dell’attività di coniugazione della FASE II.

Il Glutatione è la molecola più importante per il mantenimento della salute del nostro corpo. Questa molecola è situata nel crocevia metabolico del sistema disintossicante, antiossidante e antinfiammatorio. La sua funzione come antiossidante è fondamentale nel rigenerare la Vitamina C e la Vitamina E, che sono le prime barriere antiossidanti ed è il principale agente disintossicante del nostro corpo che neutralizza le sostanze tossiche. Il Glutatione deve essere continuamente ricostruito nell’organismo a partire dalla cisteina, la glicina e la glutammina e rappresenta il prodotto finale del processo di solfatazione.

Perché il Glutatione però possa essere prodotto efficientemente deve anche essere particolarmente efficiente il processo di metilazione che è attivato dalle Vitamine B6, B12 e Acido Folico. L’interruzione di anche uno solo di questi processi porta ad un accumulo di sostanze tossiche, all’aumento di radicali liberi e ad una maggiore infiammazione. Pensate che esistono circa 76.000 studi riguardo l’importanza del Glutatione nei metabolismi cellulari, ma nonostante ciò pochissimi medici si preoccupano di mantenere alto il livello di questa molecola nel nostro corpo che purtroppo grazie ad alimentazione impoverita, stress, inquinamento, farmaci, infezioni,  radiazioni, gli additivi, invecchiamento, tende ad esaurire la capacità di produrre Glutatione a sufficienza per mantenere un buono stato di salute.

Bibliografia

  • MIRACLE DETOX SECRETS – Tony O’Donnell C.N.C 2008
  • XIAO D,et AL – ALLYL ISOTHIOCYANATE. A COSTITUENT OF CRUCIFERUS VEGETABLES, INHIBITS PROLIFERATION OF HUMAN PROSTATE CANCER – Carlinogenesis 2003

Comments (0)

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Call Now Button