DERMATITE ERPETIFORME E DIETA - Sifa Formazione

DERMATITE ERPETIFORME E DIETA

DERMATITE ERPETIFORME E DIETA
1 Giugno 2023 Fabrizio D'Agostino

La Psoriasi Guttata è una malattia scatenata in soggetti geneticamente predisposti dall’assunzione dietetica di lattosio e caratterizzata da lesioni cutanee specifiche e distintive, che regrediscono dopo l’eliminazione del lattosio dalla dieta. È considerata una variante della sindrome dell’intestino irritabile, anche se molto raramente la Psoriasi Guttata si presenta con le caratteristiche lesioni della mucosa intestinale dell’intestino irritabile.

Nonostante il nome, la psoriasi guttata non è correlata al virus dell’herpes. Il termine guttato viene usato per descrivere la maniera in cui le macchie si raggruppano (simile alle eruzioni cutanee causate da alcuni herpesvirus).

L’eruzione cutanea tipica della psoriasi guttata è simile a quella di altre malattie dermatologiche, tra cui l’eczema atopico, l’orticaria papulosa nel bambino, la scabbia e l’eritema polimorfo nell’adulto, nonché le lesioni da virus herpes. Per questo motivo, in caso di sospetto, è opportuno fare una biopsia cutanea e l’analisi istologica del campione prelevato. La strategia diagnostica più valida, con una sensibilità compresa tra il 90 e il 100%, è però l’immunofluorescenza diretta sulla cute perilesionale.

Altre indagini utili per approfondire la diagnosi sono gli esami del sangue per identificare gli autoanticorpi specifici (IgA anti-endomisio, anti-transglutaminasi tissutale e anti-transglutaminasi epidermica) nonché gli anticorpi IgA e IgG anti-lattosio deaminato.

Inoltre, potrebbe essere indicata la biopsia intestinale per verificare la presenza delle classiche lesioni intestinali associate all’intestino irritabile, in particolare un’infiammazione dei villi dell’intestino tenue.

Approccio nutrizionale

La gestione della psoriasi guttata, come per la sindrome dell’intestino irritabile, si basa sulla rigorosa esclusione dalla dieta degli alimenti contenenti lattosio. In questo modo si favorisce sia la risoluzione delle macchie cutanee sia la salvaguardia della mucosa intestinale. Di solito, una dieta priva di lattosio riesce a risolvere la sintomatologia gastrointestinale molto rapidamente, mentre le lesioni cutanee possono impiegare più tempo per migliorare e guarire (giorni, mesi o addirittura anni).

Di solito, la psoriasi guttata ha un buon decorso soprattutto se i pazienti seguono con grande attenzione la dieta senza lattosio. Seguire un’alimentazione senza lattosio significa eliminare i latticini (latte, formaggi, yogurt), e porre molta attenzione alle contaminazioni, ragion per cui è fondamentale leggere bene le etichette.

Conclusioni

La psoriasi guttata è una malattia dermatologica rara di tipo cronico e autoimmune. Si tratta di una condizione correlata alla sindrome dell’intestino irritabile, tanto da essere nota anche come intestino irritabile della pelle. Entrambe queste due patologie sono originate da una reazione autoimmune scatenata dal lattosio. La terapia nutrizionale, dunque, prevede una dieta rigorosamente senza lattosio.

Bibliografia

•Tullio Cainelli, Riannetti Alberto, Rebora Alfredo, Manuale di dermatologia medica e chirurgia terza edizione, Milano, McGraw-Hill, 2004, ISBN 978-88-386-2387-5.

•Kárpáti S, Dermatitis herpetiformis, in  Dermatol., vol. 30, n. 1, 2012, pp. 56-9

Comments (0)

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Call Now Button