fbpx
STAY TUNED! Allo shock day mancano:

Coronavirus: affrontiamolo con dieta, attività fisica ed integrazione alimentare

Coronavirus: affrontiamolo con dieta, attività fisica ed integrazione alimentare
14 Luglio 2020 sifaformazione_admin
In Blog, Fitness, Nutrizione

CORONAVIRUS

AFFRONTIAMOLO CON DIETA, ATTIVITÀ FISICA E INTEGRAZIONE ALIMENTARE

In situazioni come queste è facile farsi prendere dal panico o dare valenza ad opinioni e fatti che in realtà non rappresentano la realtà delle cose! Per questo motivo ho deciso di fare chiarezza e spiegare in modo semplice ed efficace ciò che il Coronavirus provoca e come affrontarlo.
Un corpo sano e forte, grazie ad un efficace sistema immunitario, può affrontare, in caso di contagio, attacchi di agenti patogeni, non mortali, come il coronavirus di Wuhan o SARS-CoV-2 la cui malattia prende il nome di COVID-19.
Che cosè il Coronavirus? Come proteggersi? Come prevenirlo? Quale alimentazione e stile di vita scegliere?
E’ un ceppo di Virus (ma va?!) facente parte della famiglia dei coronavirus, il cugino stronzo per intenedrci.
E’ talmente cattivo che se un soggetto infetto starnutisce sul tavolino, premesso che bisogna pulire il tavolino, vedi più in basso nell’articolo, SARS-CoV2 non muore ma resta li beato anche per una decina di giorni, in attesa che qualcuno ci metta la mano sopra, aggunti la brioche (che è più letale del virus) per entrare dentro l’ospite (l’ospite sei tu!).
Il ministero ha emanto delle regole per limitare il contagio, ovvero:
– Lavati spesso le mani (perchè di solito siamo unti e bisunti)
– Se uno ha infezioni respiratorie acute, stalle lontano, anche se è tua mamma o tuo nonno
– Non toccarti naso, bocca e occhi con le mani, giuro c’è scritto cosi nel vademecum, se ti prude qualcosa, grattati con i piedi, è consentito
– Copri bocca e naso se starnutisci (per non perdere l’educazione)
– Pulisci le superfici con disifettanti (mi raccomando, sii maniacale)
– Non prendere farmaci alla ca**o di cane
– Usa la mascherina, che ora stanno vndendo a prezzi atomici, solo se sei contagiato o sei in un posto affollato o sei a contatto con un contagiato.
– Puoi ancora ordinare su amazon, non essere razzista con i pacchi dalla cina, al sushi vacci ma non prendere Uramaki, non per il virus ma per la panza. Il sushi non è dietetico, per far stare insieme i chicchi di riso (bianchi) viene usato lo sciroppo di glucosio! Toh guarda quella è insulina
– Puoi ancora tenere in casa il gatto e il cane, il Corona li schifa
– Per un elenco descritto in modo serio clicca qua
Per tornare seri, è’ un virus la cui informazione geneica è organizzata in una molecola di RNA (ssRNA+) che si replica creando una copia dell’mRNA mediante una polimerasi.
La copia poi fungerà da stampo per l’elica che formera la sua copia. Ora che abbiamo la sua carta d’identità e abbiamo regole infallibili per evitarlo, concentriamoci su come affrontarlo qualora ne entrassimo in contatto.
Seguire un’adeguata attività fisica e uno stile di vita sano coadiuvato da dieta equilibrata e una mirata integrazione alimentare, permette di mantenere il corpo forte e pronto a reagire all’attacco del virus.
In primis bisogna prendersi cura dell’apparato gastrointestinale, assumendo probiotici e fibre, che fungono da prebiotici, per dare agio al tessuto linfoide associato all’intestino o GALT di funzionare in maniera eccellente. In questo modo proteggeremo le mucose dagli attacchi di agenti patogeni esterni essendo il tratto digerente una via di comunicazione con l’ambiente esterno.
La maggior parte del sistema immunitario è situato nel tratto digerente. L’intestino trae beneficio anche dall’attività fisica che promuove la peristalsi, ovvero i movimenti che conducono le feci fuori dal corpo, in modo da evitare ristagni di tossine, infiammazioni e danni alle partei che posso evolvere in leaky gut con sovrastimolazione del sistema immunitario.
L’alimentazione, ovviamente, gioca un ruolo chiave dal momento che fornisce vitamine e minerali utilizzati dai globuli bianchi per funzionare efficacemente oltre che arginare l’infiammazione silente di basso grado.
La dieta mediterranea risulta essere tra le scelte migliori per contrastare la sindrome metabolica e le infiammazioni ad essa correlata, trigger principale dell’attivazione immunitaria.
Vitaminca C, Echinacea, zinco, VitD, quercetina e eleuterococco possono fare da sostegno al sistema immunitario ed evitare l’incidenza delle infezioni delle alte vie respiratorie
Quindi niente e panico, guarda il video con attenzione e informati sugli integratori per il Coronavirus

Dott. Fabrizio D’Agostino

Chinesiologo
Biologo Nutrizionista
Master in Medicina cellulare
Master in dietetica e medicina dello sport

0 Commenti

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Call Now Button
{"cart_token":"","hash":"","cart_data":""}