fbpx

I Mirtilli proteggono dai danni dello Sport

I Mirtilli proteggono dai danni dello Sport
14 Luglio 2020 sifaformazione_admin
In Blog, Nutrizione

Potente antiossidante naturale, il mirtillo è frequentemente oggetto di studi che correlano la sua regolare assunzione a numerosi benefici per l’organismo.

Nell’alimentazione sportiva il mirtillo contribuisce alla diminuzione dello stress ossidativo e, in generale, alla diminuzione dei fenomeni infiammatori causati dall’esercizio fisico.

Un recente studio, Skarpańska-Stejnborn, Anna, et al. (2017), ha cercato di chiarire gli effetti dell’integrazione di estratto di mirtillo (Vaccinium macrocarpon) nella dieta su una selezione di marker del metabolismo del ferro in atleti sottoposti ad esercizio fisico intenso.

Sono stati selezionati 16 membri della squadra di canottaggio polacca. I soggetti sono stati assegnati casualmente al gruppo sperimentale, ricevendo 1200 mg di estratto di mirtillo per 6 settimane, o al gruppo placebo (controllo).

Gli atleti hanno eseguito un test a cronometro di 2000 metri su ergometro a remi, il primo e l’ultimo giorno della sessione di allenamento e sottoposti ad un prelievo di sangue prima di ogni esercizio, un minuto dopo aver completato la prova e dopo un periodo di recupero di 24 ore. Nei campioni di sangue sono stati determinati i livelli di epcidina, interleuchina 6 (IL-6), fattore di necrosi tumorale (TNF-alfa), ferritina, ferro, recettore solubile della transferrina (sTfR) e mioglobina, insieme a TIBC, UIBC e capacità antiossidante totale (TAC).
I risultati dimostrano che l’estratto di mirtillo contribuisce ad aumentare il potenziale antiossidante dei soggetti esposti ad esercizio fisico intenso. Gli atleti che hanno assunto l’integratore presentano livelli di TAC significativamente più alti sia di mattina dopo il riposo, sia dopo un recupero di 24 ore dall’esercizio fisico, rispetto agli atleti del gruppo di controllo.
L’integrazione però non sembra avere effetti diretti sugli altri parametri analizzati. Successive ricerche potranno fare luce sui meccanismi attraverso i quali i componenti dell’estratto di mirtillo interferiscono con il metabolismo del ferro.

Studio

SKARPAŃSKA-STEJNBORN, Anna, et al. Effects of cranberry  (Vaccinum macrocarpon) supplementation on iron status and inflammatory markers in rowers. Journal of the International Society of Sports Nutrition, 2017, 14.1: 7.

Dott. Fabrizio D’Agostino

Chinesiologo
Biologo Nutrizionista
Master in Medicina cellulare
Master in dietetica e medicina dello sport

Comments (0)

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

{"cart_token":"","hash":"","cart_data":""}