ALIMENTI PER ABBASSARE IL COLESTEROLO ALTO - Sifa Formazione

ALIMENTI PER ABBASSARE IL COLESTEROLO ALTO

ALIMENTI PER ABBASSARE IL COLESTEROLO ALTO
13 Settembre 2021 Fabrizio D'Agostino
In Blog, Nutrizione
La prima cosa da sapere è che la maggior parte del colesterolo che abbiamo in corpo lo produciamo noi stessi, è cioè “endogeno”: quello introdotto con gli alimenti (“esogeno”) corrisponde solo al 20% di quello totale.
Funzioni del colesterolo Più precisamente, il colesterolo è una sostanza utile al nostro corpo perchè si trova in tutte le membrane cellulari ed è fondamentale per numerose funzioni vitali, come la trasmissione dell’impulso nervoso, la formazione della vitamina D, la sintesi di estrogeni e testosterone e la formazione di bile. Possiede quindi tantissime funzioni molto importanti e per questo motivo non si deve attuare la sua eliminazione totale dalla dieta.Tipi di colesterolo

Un importante aspetto da conoscere è che il colesterolo non è tutto uguale, infatti la maggior parte di voi avranno sicuramente sentito parlare di colesterolo “buono” e “cattivo”.

Ciò che determina la distinzione sopra citata sono le proteine che ne facilitano il trasporto nel sangue, trattandosi di una sostanza grassa che non può viaggiare da sola nel circolo sanguigno.

Queste lipoproteine sono:

  • ad alta densità (High Density Lipoprotein) da cui traiamo la definizione di colesterolo HDL;
  • a bassa densità (Low Density Lipoprotein) da cui la definizione di colesterolo LDL.

La differenza tra le due tipologie di proteine trasportatrici, e del complesso che formano con il colesterolo, sta nel fatto che l’LDL ha la tendenza a legarsi alle pareti delle nostre arterie, rendendole rigide, e per questo viene chiamato “cattivo”. Il colesterolo HDL, quello “buono”, non ha questi effetti ed è appunto protettivo.

Quando il colesterolo totale è troppo elevato e il rapporto tra HDL e LDL è sbilanciato si parla di ipercolesterolemia, che comporta un rischio aumentato di malattia cardiovascolare. Il colesterolo in eccesso si deposita nelle arterie e crea le  placche aterosclerotiche.

Che cosa si deve mangiare?

L’alimentazione è il fattore che incide maggiormente, perciò quale dieta seguire per evitare che il  colesterolo aumenti troppo? Riprendendo quanto definito dall’American Hearth Association, nelle sue linee guida per la prevenzione primaria delle malattie cardiovascolari, si raccomanda una dieta che preveda:

  • l’assunzione abbondante di verdure, frutta, legumi, noci, cereali integrali;
  • il consumo di pesce ricco in omega 3 e di carni magre come fonte proteica;
  • la sostituzione dei grassi saturi con i grassi insaturi (mono o polinsaturi;
  • la riduzione al minimo del sodio e di carni lavorate, di carboidrati raffinati e di bevande zuccherate;
  • l’eliminazione dei grassi trans.

Conclusioni

Come sempre attuare diete drastiche non è la soluzione poichè spesso portano a carenze di macronutrienti e micronutrienti fondamentali. È importante invece affidarsi a un piano nutrizionale mantenibile nel tempo, così da tenere sotto controllo anche il colesterolo.

AUTORE
Dott. Fabrizio D’Agostino

  • Laureato in Scienze Motorie
  • Laureato in Biotecnologie per la salute
  • Laurea specialistica in Scienze della Nutrizione Umana
  • Master in Dietetica Applicata allo Stile di Vita: dalla Sedentarietà all’Attività Sportiva
  • Presidente della SIFA (Società Italiana Fitness e Alimentazione)
  • Ideatore del software per l’allenamento Fitnessplay.net 
  • Ideatore del software nutrizionale Sifadieta.com

 

Comments (0)

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Call Now Button
[]
{"cart_token":"","hash":"","cart_data":""}