fbpx

Integratori a supporto ormonale e antiaging

Integratori a supporto ormonale e antiaging
14 Luglio 2020 sifaformazione_admin
In Blog, Nutrizione

Sin dall’antichità l’umanità si è sempre interrogata sull’invecchiamento, sulla salute e sul benessere psichico e fisico. Oggi sappiamo che è impossibile arrestare il processo di invecchiamento, ma è possibile migliorare la nostra condizione andando ad aumentare lo stato di salute e di benessere e di conseguenza, rallentare il processo di invecchiamento. Il sistema endocrino svolge un ruolo molto importante nella regolazione del ciclo vitale dell’uomo. Gli ormoni regolano le funzioni fisiologiche, governano la funzionalità riproduttiva, il ciclo sonno – veglia, il trofismo osseo e muscolare, la funzionalità digestiva, quella cognitiva e quella energetica. Il declino di una singola funzione porta ad una modificazione nell’omeostasi dell’uomo portando l’individuo a deficit o, in casi più gravi a vere e pro proprie patologie.
La medicina funzionale e la medicina antiaging focalizzano la loro attenzione sul miglioramento della qualità della vita di un individuo, attraverso l’implementazione dello stato di salute ed in questo ambito nel preservare e migliorare la funzionalità ormonale.
A tal proposito la ricerca scientifica ha fatto numerosi progressi nello studio di sostanze capaci di influenzare il sistema endocrino nel modulare la secrezione di determinati ormoni. Numerose sostanze, fitoterapici e miceti migliorano la funzionalità del sistema endocrino. Soprattutto le piante adattogene e i miceti, che sono organismi viventi al 100% e quindi si adattano alle condizioni che la natura propone (condizioni climatiche, difesa contro patogeni e altri animali, sopravvivenza), presentano numerose sostanze e mediatori chimici che modulano in maniera importante determinate vie ormonali. Un esempio lampante può essere quello della Rhodiola rosea che abitando le fredde ed inospitali terre siberiane, ha sviluppato una notevole resistenza allo stress (in questo caso ambientale) e presenta numerosi composti chimici che modulano i livelli di cortisolo andando a ripristinare la naturale omeostasi di tale ormone.

Dott Massimo Spattini
Medico Chirurgo Specialista in Scienza dell’Alimentazione Specialista in Medicina dello Sport

Comments (0)

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

{"cart_token":"","hash":"","cart_data":""}