fbpx

Tè verde: una fonte di polifenoli

Tè verde: una fonte di polifenoli
15 Luglio 2020 sifaformazione_admin
In Blog, Nutrizione

Introduzione

 

Il Tè (Camellia sinensis) è una delle bevande più consumate da oltre due terzi della popolazione mondiale dopo l’acqua. Negli ultimi 2000 anni, il Tè originato dalla Cina ha guadagnato il gusto del mondo per lo più il Tè verde (GT), il tè nero (BT) e il Tè oolong (OT).

L’ 80% dei Tè sono elaborati come Tè nero, il 20% come Tè verde e 2% come Tè oolong. Questi tipi di Tè subiscono processi di produzione differenti.

 

 

Quali sono i processi di produzione del Tè?

Tè verde, Tè nero o Tè oolong?

 

Il Tè verde non è fermentato, ma prodotto dall’essiccazione o dalla cottura al vapore delle foglie fresche senza processo di ossidazione. È più ricco in polifenoli di tè nero e tè oolong. È anche composto da alcuni minerali e vitamine che aumentano il potenziale antiossidante.
Il Tè nero è fermentato. Le foglie fresche vengono lasciate appassire con conseguente riduzione del contenuto di umidità. Queste vengono schiacciate e arrotolate per avviare il processo di fermentazione dei polifenoli, fino alla produzione del tè nero.

Il Tè oolong viene prodotto arrotolando le foglie di Tè in breve tempo per terminare il processo di ossidazione. Quest’ultimo è noto anche come Tè semi fermentato.

 

 

Parliamo del Tè verde

 

Focalizzando l’attenzione su quella che è l’amellia sinensis, comunemente noto come Tè verde, è possibile affermare che ha una lunga storia nella cultura umana ed è stata notevolmente considerata per avere molte proprietà mediche.
Ciò è dovuto al contenuto di polifenoli specifici di questo tipo prodotto, i quali potrebbero fornire neuroprotezione funzionale nella malattia del Parkinson. Tuttavia, l’interesse scientifico per le proprietà funzionali del Tè verde va oltre le malattie neurodegenerative, come riportato negli studi sugli animali, dimostrando che i polifenoli di questo hanno inibito la crescita delle cellule tumorali della vescica.
È esente dalla fermentazione, ma soprattutto è ricco di catechine, di cui l’epigallocatechina gallato (EGCG) è il più abbondante (65%) seguito da teanina (4-6%) e caffeina (2-4%)
EGCG e benefici

L’ EGCG possiede proprietà antiossidanti e diversi studi sugli animali hanno evidenziato come l’EGCG possa attraversare la barriera emato-encefalica; sono stati, quindi, approfonditi ulteriormente gli studi al fine di valutare gli effetti del Tè verde sulla cognizione e sulle funzioni del cervello umano.

In particolare, sono stati condotti studi sperimentali per analizzare gli effetti del Tè verde o dell’estratto di green tea, EGCG ed L-teanina.

I risultati hanno permesso di affermare che i polifenoli del Tè verde hanno agito in modo benefico sulle funzioni cerebrali, neurocognitive, neuropsicologiche e cardiovascolari, come mostra la figura sottostante (Fig.1).

Fig. 2: effetti benefici di tè verde e polifenoli

 

 

Conclusioni

 

I dati estratti suggeriscono come il consumo di Tè verde possa contribuire a supportare le nostre funzioni cognitive grazie al contenuto dei suoi preziosi polifenoli. Inoltre, questo Tè rappresenta uno degli alimenti funzionali per una dieta antifiammatoria, in quanto ricco di antiossidanti in grado di contrastare i radicali liberi.
Pertanto, sarebbe auspicabile includere il consumo abituale e giornaliero di Tè verde di almeno 100 ml al giorno.

Comments (0)

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

{"cart_token":"","hash":"","cart_data":""}